Dopo la pubblicazione della Relazione dell'Inchiesta indipendente sulle malattie della guerra del Golfo il 17 novembre 2004, Payday ha dichiarato quanto segue:

Lettera al Guardian (non pubblicata), 22 novembre 2004

Il fatto che l'Inchiesta indipendente sulle malattie della Guerra del Golfo abbia riconosciuto che la Sindrome della Guerra del Golfo esiste una buona notizia - arrivata con grandissimo ritardo.  Tuttavia il fondo proposto per il risarcimento ammonta a 3 milioni di sterline [4,5 milioni di euro].  Per i 6.000 veterani malati e le loro famiglie questo significa 500 sterline [750 euro] una tantum in media per ciascuno.  Il governo spende miliardi nella guerra in Iraq, e perfino il budget del Ministero della Difesa riservato all'intrattenimento di 8 milioni l'anno!

I veterani, le loro compagne e i loro figli, che sono malati di Sindrome della guerra del Golfo, hanno bisogno di un risarcimento continuo e di cure mediche immediate e specializzate.  Nel contesto dell'orrendo sterminio e della terribile distruzione dell'ambiente, le stesse misure devono essere estese a tutte/i le Irachene e gli Iracheni che soffrono della Sindrome della guerra del Golfo in conseguenza dell'amplissimo uso di uranio impoverito nella prima guerra e in quella attuale.  ora di investire nella cura della vita, non nella morte.

_______________________________________________________

Comunicato Stampa, 20 novembre 2004


La Sindrome della guerra del Golfo esiste - un'ammissione arrivata con grandissimo ritardo

"La Sindrome della guerra del Golfo esiste" dichiara l'Inchiesta indipendente di Londra sulle malattie della guerra del Golfo. "Si tratta di un'ammissione arrivata con grandissimo ritardo", dichiara Ben Martin di Payday, "ma che incomincia appena ad affrontare i problemi dei veterani, delle loro famiglie e della popolazione civile, anch'essa vittima della Sindrome."

Alex Izett, il cui sciopero della fame di 40 giorni stato fondamentale per vincere l'Inchiesta, ha dichiarato: "Quello che successo nella prima guerra del Golfo successo di nuovo nella seconda - vaccinazioni e uranio impoverito vengono sempre usati.  Il Ministero della Difesa sta ancora uccidendo soldati e civili, i veterani e le loro famiglie."

Ben Martin dichiara: " orribile che ci sia voluto mezzo secolo per vincere l'ammissione ufficiale degli effetti letali degli esperimenti del Ministero della Difesa a Porton Down.  Con lo stesso disprezzo per la vita umana, il governo ha portato il mondo in guerra - il risultato che sono morti, oltre ai soldati, almeno 100.000 civili iracheni.  Non ci dobbiamo mettere altri 50 anni per ottenere giustizia per tutti quelli uccisi e resi disabili dalle guerre nel Golfo."

home